LUNEDI 27 APRILE 2015 - KENNY WAYNE SHEPHERD BAND
Inizio ore 21.30 - ingresso 25 euro

prevendite: Ticketone

Per la prima volta a Roma l’erede di Jimi Hendrix e Stevie Ray Vaughan!!!

Prendi la chitarra e via… così il chitarrista americano può essere rappresentato. Una vita dedicata alla musica, che rigenera ogni giorno con le sue diversificate esperienze artistiche, perché questo ragazzo biondo della Louisiana (Shreveport, 12 giugno 1977) non ha paura di nulla e si diverte a mettere in disordine i confini tra rock e blues. Nel suo DNA le 12 battute del blues vengono continuamente rimpastate con “altro”, proveniente dall’energia, dalla potenza e dalla creatività tipiche di chi è stato svezzato con il rock adrenalico di Stevie Ray Vaughan e del suo maestro Jimi Hendrix. In lui tutto torna al punto di partenza… alla musica con la M maiuscola… quella di Kenny Wayne Shepherd.

Ma non dimentica che le sue mani sono sporche di blues e gli artisti con cui è cresciuto o suonato, oltre ai numi tutelari Vaughan (inizia a suonare la chitarra a sette anni dopo aver assistito a un concerto di Stevie Ray) e Hendrix (che “fulminò” lo stesso Vaughan): Clarence "Gatemouth" Brown, Bryan Lee, Albert King, Freddie King, Buddy Guy, Junior Wells, Buddy Flett, BB King, Jerry "Boogie" McCain, Cootie Stark, Muddy Waters, Howlin' Wolf. La sua capacità musicale si è arricchita aprendo anche i concerti di stelle assolute come Rolling Stones, Bob Dylan, Eagles, Van Halen, Aerosmith, Lynyrd Skynyrd…

E i risultati si vedono e, soprattutto, si ascoltano in album come il suo ultimo “Goin’ Home” (con Ringo Starr – Beatles - Joe Walsh - James Gang, Eagles - Warren Haynes - Allman Brothers Band, Gov’t Mule; edito in Europa dalla Mascot Label Group) del 2014, il settimo in studio della sua discografia solista, oltre a un live. Dischi che gli hanno permesso di ottenere 5 nominations ai Grammy Awards, due Blues Music Awards, due Orville H. Gibson Awards, dischi di platino. Da segnalare, tra i suoi molti interessi, l’incisione nel 2013 di “Can't Get Enough”, primo lavoro dei Rides, supergruppo con Stephen Stills (CSN&Y) e Barry Goldberg (Electric Flag), di cui dovrebbe uscire a breve il secondo, già ultimato in studio.

LINE UP

Kenny Wayne Shepherd - chitarra
Noah Hunt - voce
Chris Layton - batteria; Stevie Ray Vaughan Double Trouble, Arc Angels
Tony Franklin - basso; The Firm con Jimmy Page dei Led Zeppelin e Paul Rodgers dei Free, David Gilmour, Kate Bush, Whitesnake, Pat Travers
Riley Osbourn - Hammond B-3, tastiere; Willie Nelson, Lyle Lovett

 


 


 

 

 

 

 

PLANET LIVE CLUB - Via del Commercio, 36 - Roma
Tel. +39 06 57 47 826 +39 331 7605752 Fax +39 06 57 47 827
Webdesign & Webmastering - PAOLO CARNELLI